Il Peperoncino: Fuoco in Cucina!

Il Peperoncino

Il termine peperoncino designa una specie assai ampia di piante appartenenti al genere Capsicum, il quale comprende anche la nota specie dei peperoni.

Navigare Facile

Nel linguaggio comune, si intendono però per "peperoncino" tutte le varietà con frutti piccanti, spesso ingorando l'esistenza di peperoncini dolci.

Queste piante, coltivate a scopo alimentare e, talvolta, anche ornamentale, si suddividono infatti in dolci e piccanti secondo il gusto dei propri frutti.

Proprio i frutti rappresentano infatti la particolarità di questo genere di piante che vennero per questo coltivate già in tempi antichissimi.

Per certo, sappiamo che già nel 5500 a.C. le varietà piccanti di peperoncino venivano coltivate dalle popolazioni del Messico e del Perù ed i loro frutti rappresentavano l'unica spezia utilizzata dagli indigeni.

Giunto in Europa in seguito alla scoperta del nuovo mondo, il peperoncino venne presto a diffondersi anche nel vecchio mondo adattandosi perfettamente alla nuove condizioni ambientali.

Il piccante frutto ebbe immediatamente un grande successo ed iniziò così ad essere coltivato non solo in Europa, ma, piano piano, anche nelle vicine regioni dell'Africa e dell'Asia.

Food

Ad oggi, il peperoncino è un frutto amato e diffuso in tutto il mondo, coltivato in tutte le sue varietà e distinto secondo il grado di piccantezza.

Proprio questo elemento, oggetto di molti studi, rappresenta la vera particolarità del frutto, rendendolo un alimento forte e ricco di contrasti, amato da moltissimi e detestato da molti altri.

La piccantezza, più o meno accentuata, viene così apprezzata dagli estimatori nei frutti freschi, esiccati, affumicati, cotti o crudi in varie preparazioni che hanno portato il peperoncino ad essere il re delle cucine.